Please enable JS

Cosa facciamo / Beni strumentali

Beni strumentali Industria 4.0

Le imprese che effettuano investimenti in beni strumentali ricompresi nell’Allegato A e nell’Allegato B annessi alla legge 11 dicembre 2016 n. 232, sia in acquisto che in economia – indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano nonché dal regime contabile adottato – possono fruire del credito d’imposta.
I beni strumentali in acquisto sono gli investimenti effettuati tramite acquisto, contratti di locazione finanziaria o appalto presso terze parti indipendenti; i beni strumentali in economia, le spese sostenute per realizzare il bene internamente all’impresa. Sono esclusi i beni che l’azienda può produrre e commercializzare.
I beni ricompresi nell’Allegato A sono Macchine (sistemi meccanici interfacciati con un software al sistema informativo di fabbrica), Sistemi (software integrato in una macchina) e Dispositivi (sistemi per l’interazione uomo-macchina e per il miglioramento di ergonomia e sicurezza in logica 4.0). I beni ricompresi nell’Allegato B sono Software (software “stand alone”, indipendente dall’hardware specifico).
I beni strumentali che non rientrano negli Allegati A e B sono ricompresi nella categoria dei beni residuali, con aliquota ridotta al 6%. Il credito di imposta è fruibile in 3 quote annuali a partire dall’anno di messa in esercizio e interconnessione del bene.

Scarica la slide “Beni strumentali”
Scarica la Presentazione completa CRSL 2022

Caricamento...